Antispam Gestito

Hai lottato per poter avere server più potenti per la tua azienda: che percentuale sei costretto a sprecarne per filtrare lo spam?

Lo spam è il lato oscuro della posta elettronica, e purtroppo riguarda dal 70 al 90% dei messaggi di posta elettronica.

La situazione descritta nell'ultimo report di Nucleus Research non è nuova (anche Punto Informatico riportava mesi fa informazioni analoghe), e non è confortante: lo spam non tende a diminuire. Lo sappiamo: lo spam è un costo in più per l'ecosistema azienda, in ogni sua parte:

  • l'infrastruttura IT, una notevole percentuale della quale viene assorbita dal lavoro di trasmissione e conseguente filtraggio dello spam
  • gli utenti, la cui produttività cala per il tempo perso a filtrare lo spam dalla loro posta
  • i clienti e i fornitori, che si trovano di fronte un'azienda meno reattiva.

Fin qui, nulla di nuovo davvero. Possiamo pregare che lo spam finisca, o addirittura invocare una legge che accolli il filtraggio dello spam agli ISP (e questa sarebbe una pessima idea); oppure possiamo fare fronte e decidere di spendere al meglio i soldi che siamo obbligati a spendere. Per alcuni questo significa server più potenti, filtri più potenti, più tempo del personale tecnico dedicato al problema. Ma questa non è la soluzione definitiva, perché stiamo considerando solo i costi di primo livello. 

Al momento il livello "normale" è di circa 70-100 spam per casella per giorno; filtrare questa marea di messaggi ha una serie di costi, e una soluzione complessiva deve affrontarli tutti:

  1. percentuale del tempo di calcolo dei server di posta dedicato al filtraggio spam
  2. percentuale della banda occupata dallo spam
  3. tempi di ricezione e invio mail più lunghi
  4. produtività ridotta a causa del rallentamento dei server
  5. minore reattività del personale IT rispetto ai problemi interni.

Come si vede, assicurarsi server più potenti affronta solo il primo di questi problemi. E gli altri?

Abbiamo messo a punto una soluzione che permette alle Aziende di garantirsi la protezione dallo spam senza impegnare la propria infrastruttura IT: Managed Antispam.

Managed Antispam frappone un mail server dedicato, gestito 24/7 da Solarix per conto dell'Azienda, immediatamente a monte del mail server in ingresso dell'Azienda.

Alcuni dei benefici garantiti da Managed Antispam:

  1. Aggiornamento 24/7. Il server antispam viene aggiornato e monitorato costantemente, da personale dedicato e specializzato.
  2. Sgravio del mail server aziendale. Il mail server aziendale riceve il solo flusso di mail già filtrate, e il suo carico rimane indipendente dal livello di spam: tutte le risorse IT sono a disposizione delle attività di business
  3. Costi di esercizio inferiori rispetto a un server dedicato. Managed Antispam assegna slot di server dedicati sulla base del numero di caselle email dell'Azienda, con notevoli risparmi
  4. Livello di servizio garantito. Un server Managed Antispam viene dimensionato per supportare il 125% del flusso massimo di spam per indirizzo nel trimestre precedente. Il numero massimo di messaggi smistabili dal server viene diviso per il numero di messaggi per indirizzo, ottenendo il numero massimo di indirizzi email teoricamente gestibili. di questi, solo il 90% vengono allocati ai clienti. Il dimensionamento viene rivalutato ogni 60 giorni, ed eventuali upgrade avvengono in modo assolutamente trasparente per il Cliente. Questa ridondanza assicurata garantisce che la posta in arrivo venga smistata senza ritardi, indipendentemente dall'incremento dei livelli di spam.